martedì, 20 febbraio 2018

San Donà: una città partecipata

http://pdsd.it/2158

Il Comune che stiamo costruendo da 5 anni vuole essere sempre più vicino a tutti i cittadini anche attraverso nuove forme di partecipazione e all’introduzione di nuove tecnologie. Vanno in questa direzione le iniziative presentate, in settimana, dalla nostra amministrazione comunale. WeGovNow è, infatti, un progetto innovativo di democrazia diretta, realizzato su scala europea, che vede San Donà protagonista al fianco di città come Torino e Londra. Un progetto pilota con il quale è stata realizzata una piattaforma informatica attraverso la quale tutti potranno concorrere alla crescita e allo sviluppo della nostra Città con idee, critiche, progetti concreti e segnalazioni.
Il lavoro sulla Tombolan Fava, invece, costituisce una novità assoluta: abbiamo recuperato un bene pubblico, un pezzo di città, per restituirlo a tutti i cittadini. Quella che l’amministrazione sta compiendo è un’operazione di finanziamento collettivo ed etico: tutte le associazioni possono prendersi cura di una porzione di caserma e renderla il luogo dell’impegno sociale, dell’imprenditoria giovanile, della socialità.
Il valore portante del nostro programma è stato e rimane la partecipazione dei cittadini: vogliamo che ognuno si senta responsabile della sua città, che trovi spazi e momenti per dare il suo contributo o semplicemente la sua opinione, perché la città è prima di tutto dei cittadini e per i cittadini.
Il nostro impegno non potrà che continuare in questa direzione: nel rendere San Donà la città di tutti, per tutti e con il contributo di tutti.


Lascia un commento


*obbligatorio
**obbligatoria, non verrà pubblicata