lunedì, 10 settembre 2018

Bando periferie: uno sbaglio togliere i finanziamenti

http://pdsd.it/2247

La Porta Nord è un progetto che può trasformare il volto di San Donà di Piave in termini di vivibilità e di produttività e su cui mondi privati e pubblici hanno già investito molti soldi: basti pensare ad Atvo, una delle realtà più importanti di tutta la città metropolitana, che è pronta a investire 8 milioni nell’area.
È impensabile che il Governo non finanzi più con il Fondo Periferie questa progettualità.
È scandaloso che i rappresentanti nazionali e locali di Lega e Movimento 5 Stelle non lavorino in sinergia con il Sindaco di San Donà e con la Città metropolitana per salvaguardare le progettualità che insistono sul territorio Veneziano mettendone in discussione investimenti strategici già avviati.
Si tratta di un’azione miope che sembra avere come obiettivo solo quello di cancellare ciò che di buono è stato fatto precedentemente, per avviare una politica di ricostruzione ancora non definita e sicuramente non chiara né agli Enti Locali né ai cittadini.
Chiediamo che venga salvaguardato il progetto Porta Nord e che si capisca la portata strategica, sociale ed economica del piano. Questi aspetti non hanno colore politico, ma sicuramente hanno un elevato interesse pubblico.


Lascia un commento


*obbligatorio
**obbligatoria, non verrà pubblicata